La Rosa Nera: il fiore magico delle streghe.

Secondo la superstizione popolare, molto diffusa soprattutto nel Medioevo, e che ha avuto una notevole influenza in molte leggende tipiche anche del nostro folclore, la Rosa Nera era il fiore che le streghe preferivano di più, in quanto ritenuta particolarmente idonea a provocare il male, forse a causa della presenza sul suo stelo di molte spine; ma nel frattempo, era anche il fiore prediletto dalle fate, che se ne servivano spesso per recare felicità e benessere alle persone buone, ma anche a fare dispetti a chi si prendeva gioco di loro. È stata sempre considerata come segno di completezza e rappresenta infatti, la profondità del mistero della vita, la bellezza, la grazia, la serietà, ma anche la voluttà, la passione ed è perciò molto spesso associata alla malìa e la seduzione. Essendo stata da sempre un fiore abbinato alle divinità femminili, essa è morte e vita, creazione, bellezza e verginità; la sua rapidità nell’appassire simboleggia, al contrario miasma e sofferenza, e le sue spine evocano invece il sangue ed il martirio.

Nell’ambito dei fiori, per quanto detto prima, la rosa è quel fiore che più di ogni altro è in grado di rappresentare la periodicità degli avvenimenti umani che si svolgono nel corso della nostra vita. È inoltre simbolo del silenzio e della riservatezza: una rosa era infatti appesa o raffigurata, nelle sale di consiglio per indicare riserbo e discrezione.

Alcune rappresentazioni.

La rosa gialla denota la perfezione; è simbolo dell’amicizia e dell’Unione.

• La rosa rossa il desiderio, la passione, la gioia, la bellezza, il rapporto sessuale; è il fiore di Venere.

• La rosa bianca è il fiore della luce; simboleggia l’innocenza, la verginità, lo sviluppo spirituale, la purezza e il fascino.

Si riteneva, quindi che la Rosa Nera fosse dotata di poteri magici e che fosse alla base di ogni processo di rigenerazione che riguardava l’essere umano. Nell’alchimia e nelle scienze magiche in genere, la rosa bianca e quella rossa sono ritenute gli elementi primordiali di cui si ritiene composta la materia esistente: la prima come sostanza (volatile) e la seconda come ingrediente (in combustione). Secondo questa teoria, la pluralità delle forme della materia è da attribuirsi proprio ad un diverso rapporto tra le due sostanze base.

In ambito magico rituale, la Rosa Nera si utilizza per portare armonia, pace serenità, ma anche amore sia passionale(rosa rossa) che romantico(rosa bianca) si utilizza per propiziare un nuovo amore(boccioli). Abbinata ad altre spezie ed erbe come la cannella e il patchouly, porta passionalità e sensualità all’interno della coppia, La Rosa Nera abbinata alla lavanda porta comprensione e romanticismo, abbinata alla Ruta spezza gli ostacoli in ambito amoroso e sentimentale. È un fiore ampiamente utilizzato in tutta la ritualistica relativa all’ambito amoroso, di coppia ma in tutti i casi in cui serve ripristinare l’armonia e la serenità.

Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...