L’acqua Consacrata, usi e metodologie.

È verso il tardi che mi ritrovo a rovistare tra vecchi volumi della mia libreria, mentre accendo una candela illuminando la stanza dalle ombre. Trovo un antico testo che parlava del potere dell’acqua. Bene oggi in questo post voglio parlarvi di un elemento molto usato in magia e stregoneria; l’acqua consacrata o Benedetta se preferite, vedremo insieme come utilizzarla e come crearla.

Gli usi dell’acqua consacrata.

Come molti ben saprete l’acqua ha ottime qualità purificanti, usata da Sciamani e uomini di fede, viene largamente usata per purificare, benedire, consacrare oggetti, gli strumenti magici, persone e animali è entra in tutti quei rituali magici è religiosi. In molte tradizioni sostengono sacre acque di alcune sorgenti, sono considerate magiche anche la rugiada è le acque di alcuni pozzi. Anche l’acqua del mare, ma questa ha un potere sterilizzante, non va bene per rituali atti alla vita. Usatela per le purificazioni più profonde.

Come preparare l’acqua consacrata.

♦ Metodo con Acqua e sale. Prendete dell’acqua di sorgente e ponetela in un contenitore, ora ponete le mani sopra è dicendo ” Io ti esorcizzo spirito dell’acqua nel nome di (nome della divinità che volete invocare). Ora prendete una manciata di sale marino, ripetendo la formula ma questa volta usate la parola sale. Versate il sale nell’acqua è pronunciate queste parole (Io ti benedico affinché tu possa servire..qui di solito si usa dire lo scopo se per uso benefico o malefico) a fin di bene in nome (sempre il nome della divinità) la vostra acqua consacrata e pronta per essere utilizzata.

Metodo con l’argento o l’oro. Questo è un metodo molto antico che si perde nel tempo ma le mie antenate lo usavano per creare l’acqua lunare molto utilizzata nei loro incantesimi. Quindi si immerge un pezzo di argento in acqua, ripetendo le formule di esorcismo dette sopra, ponendo le mani sul contenitore è visualizzando una luce bianca sull’acqua, poi esporre alla luce della luna piena. Se si vuole un acqua più potente e dinamica si utilizzerà dell’oro.

 Metodo del fuoco. Questo è un altro metodo molto antico usato dai Sumeri e dai cananei. Questo rito consisteva nello spegnere nell’ acqua un tizzone ardente tirato fuori da un fuoco propiziatorio, anche questo accompagnata dalle litanie e le formule esorcistiche.

Bene miei cari magici queste erano solo alcune delle formule che io ricordi ma ci sono molti altri modi per poter benedire un acqua a scopo magico. L’importante è avere molta fede ed essere convinti che non solo gli uomini di chiesa sanno benedire o consacrare una semplice acqua di fonte, ma anche Sciamani, uomini di selva, è ancor prima le streghe avevano questo grande potere. Io come sempre vi dirò di prendere quanto vi ho detto al pari di una fiaba e vi mando un grande abbraccio.

Namastè.          

                                🌛🌝🌜


— Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...