Camminare tra i mondi con la magia Gitana.

Ricordo che un tempo le streghe Gitane della mia terra avevano dei saldi valori che attribuivano alla loro arte. Per loro le fasi lunari erano momento di magia in ogni singolo gesto o pensiero, un periodo che utilizzavano per esaminarsi dall’esterno e autoanalizzarsi. In questa notte la strega può utilizzare queste energie per analizzare i suoi pensieri e le sue emozioni. Da un punto di vista magico, camminare tra i mondi, era un modo per dire di viaggiare in astrale, sperimentare il mondo onirico, esplorando al di là del tempo e dello spazio, per mezzo della divinazione, la veggenza e la meditazione.

Il mondo onirico.

Molte volte nei sogni, se si ha la capacità di viaggiare, attraverso questo meraviglioso universo sconosciuto, bisogna prestare molta attenzione a qualsiasi particolare, perché potrebbe essere premonitore o contenere un messaggio importante che vuole soltanto saputo interpretare. Quindi prima di addormentarti effettua un rituale che sblocca le porte del mondo onirico; ed è proprio in questo momento che le streghe usano camminare tra i mondi dell’inconscio, per ricevere consigli dai loro spiriti, Divinità o Guardiani protettori. Foglie di alloro, Artemisia, gelsomino, pietra di luna, sono da sempre usati in magia per indurre sogni profetici e viaggiare in astrale, seguiti dalle litanie, alle meditazioni e le candele.

Vediamo insieme alcuni incanti Gitani.
Rituale di purificazione e guarigione di Zaira la Gitana.

Nella fase dalla luna piena a calante si invoca la presenza della bella gitana che corrisponde alle linee astrali gitane di guarigione e purificazione spirituale. Accendere una candela viola per tre giorni consecutivi in questa fase nelle ore tra le 18 alle 20.
Pronunciare l’invocazione: Cigana Zaira, io ti invoco, proteggi la mia vita, purifica il mio corpo, è proteggi il mio spirito. Che tutte le invidie, avidità e disarmonie si allontanino da me e che questi cattivi sentimenti si trasformino in Serenità e luce nel mio cammino. Cigana Zaira sii dalla mia parte, benedici e accetta questa candela in segno di mia devozione. Quando sarà luna nuova piazzati ai piedi di un albero frondoso e seppelisci al lato 5 monete e ringrazia la Gitana.

AMULETI PROTETTIVI.

Vi sono molte erbe utilizzate dalle zingare Gitane per proteggersi. Fra queste l’aglio è la più frequente: veniva posto sotto il letto di una partoriente per proteggere lei e il futuro nascituro dal malocchio, oppure sotto la criniera di un cavallo in una notte di luna piena per renderlo gioviale e ubbidiente.

Le Zingare ungheresi credono che mettere un ramo di cardo sulla porta della stalla protegga i cavalli dagli incanti nemici.
La Rovina dei Lupi, ossia l’Aconitum lycoctonum è un’altra pianta utile per proteggersi. Centinaia di anni fa le Zingare della Romania usavano portarsi quest’erba contro i cosiddetti Mutaforma, che avevano la capacità di tramutarsi in lupi.

— Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...