La Danza nella stregoneria.

La danza certamente è una pratica rituale antica. È anche un atto magico, perché il movimento fisico rilascia un energia potentissima dal corpo, la stessa energia usata nella magia. Il “segreto” è stato scoperto molto tempo fa, e così la danza è stata incorporata nella magia e nei rituali per accumulare energia, alterare la coscienza, o semplicemente per onorare la grande Madre con esecuzioni rituali. 

Le danze di gruppo, come la danza della spirale, spesso si eseguono nei lavori di coven. Nel lavoro individuale, tuttavia, non siete legati da alcuna tradizione o coreografia. Sentitevi liberi di muovervi in qualsiasi modo voi vogliate, non importa quanto infantile o “selvaggio” vi sembri. Nella magia, molte streghe eseguono un piccolo incantesimo, o una manipolazione rituale di qualche tipo.

✔ (inscrivere rune, legare nodi, tracciare disegni nella sabbia, nelle erbe sbriciolate, incidersi simboli sul corpo, cantare nomi di divinità) e poi eseguono la vera magia: richiamare ed incanalare l’energia magica.

 ✔ Spesso si muovono in un movimento circolare in senso orario sempre più veloce attorno ad un fuoco, all’altare, da soli, guardando la fiamma delle candele che luccicano sull’altare, annusando l’incenso, ricoprendosi di canti ed intense visualizzazioni.

Quando il praticante ha raggiunto il punto del non ritorno, il momento esatto in cui il corpo non può più richiamare ed incanalare altra energia, si rilascia il potere verso lo scopo magico. Per fare ciò, alcune streghe collassano al suolo, segnalando la fine di quella che è stata chiamata in modo peculiare “Danza”, estasi primordiale, l’orgasmo ancestrale. Si usa la danza per accumulare energia ed anche per facilitare l’armonizzazione con le Divinità della natura. Danzate come gli animali selvaggi; come il torrente che scende giù per la montagna, la fiamma che luccica da un albero colpito da un fulmine, i granelli di sabbia che rimbalzano gli uni sugli altri nella tempesta, come i fiori che schiudono la loro brillantezza in un pomeriggio d’estate assolato. Mentre danzate, usando qualsiasi movimento voi vogliate, apritevi alla grande Madre.

Pensate per un momento ai Dervisci rotanti, alle danze Gitane incontaminate dell’Europa, alla sensuale danza del ventre del Medio Oriente, ed alla sacra hula delle Hawaii. La danza è una delle strade per la Divinità.

L’obiettivo della danza è la guarigione e la connessione con il nostro spirito. Gli antichi Sciamani infatti vedevano la natura e tutto ciò che essa comprendeva come una manifestazione del divino. Di riflesso mimare la natura era considerato un modo per collegarsi alle divinità. Fu questa l’origine della danza. Anche in parti geografiche diverse ogni cultura ha conosciuto un tipo di danza basata sull’imitazione degli animali e gli elementi della natura. Gli sciamani in qualsiasi parte del mondo adoravano il pulsare del pianeta, che manifestava la forza degli elementi come l’acqua, l’aria, il fuoco e la terra. Con le danze gli sciamani cercavano di ottenere coraggio, compassione, di prevedere il futuro tramite visioni o di guarire.

— Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...