Quali sono i rischi nella meditazione?

La ricerca psicologica ha dimostrato i numerosi benefici della meditazione, che comprendono il rilascio dello stress, facilitano il sonno e la capacità di sviluppare una comprensione più profonda della nostra vita. Le persone che praticano la meditazione in modo regolare, hanno senza dubbio sperimentato questi benefici, ma potrebbe essere che abbiano dovuto superare alcuni rischi.
 

Ci sono diversi pericoli nella meditazione, che si possono verificare, in particolare quando si è all’inizio di questo percorso. E’ importante essere preparati a questi pericoli in modo da poterli affrontare in modo sano, piuttosto che lasciarsi prendere da paure inutili.

1. Non esiste alcun modo esatto per meditare.

Alcuni libri o insegnanti sostengono che il loro modo di meditare è il “modo giusto” e possono anche definire altre forme di meditazione come non corrette. Fai attenzione a non ascoltare queste affermazioni, la meditazione può essere praticata in tutti i modi e ci sono molti approcci diversi; hai solo bisogno di trovare quello giusto per te. Rimani flessibile e aperto a provare diverse tecniche, quindi se non senti che una pratica meditativa non è giusta per te è possibile passare ad un altra.
 

2. Sarai costretto ad affrontare emozioni sepolte.

Troverai che la parte più profonda del meditare è l’interazione con te stesso, il che significa che entrerai in contatto con le emozioni che potrebbero essere state soppresse. Per questo motivo potresti andare ad innescare sentimenti di rabbia, paura e gelosia che sono stati sepolti in profondità dentro di te, ma è sufficiente sapere che questo è normale e naturale durante la meditazione. Le emozioni diminuiranno gradualmente.

3. La meditazione non è una terapia.

La meditazione è un percorso, che ha il potere di guarire e nutrire. Tuttavia, molte persone commettono l’errore di pensare che si tratti di una terapia e che la meditazione da sola possa risolvere tutti i loro problemi. Non aspettarti che questo accada – se ti trovi ad affrontare delle difficoltà nella tua vita, potrebbe essere necessario consultare un terapeuta, piuttosto che fare affidamento solo sulla meditazione, al fine di essere ascoltato e compreso.
 

4. Non devi staccarti dalla tua vita.

Il non-attaccamento è un’abilità che si sviluppa durante la pratica della meditazione, che consiste nel fare un passo indietro da ciò che sta succedendo nella tua vita e ad accettare che le modifiche che avverranno di conseguenza. E’ un’abilità importante, in quanto ti aiuterà a mantenere la calma. Tuttavia, presta attenzione a non staccarti dalle persone che ami. Il non attaccamento suppone di cambiare il tuo rapporto con la vita, non di rimuoverlo.

— Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...