L’Onice nero, la pietra del fato.

Tra le Pietre Nere quella di maggior simbolismo è l’onice. Considerata sacra dalla Tradizione, è un tipo di agata completamente nera e rappresenta la dimensione che è oltre la vita terrena.
Il suo colore nero assorbe tutto il resto nel suo abisso di oscurità, così come lo spazio senza sole o senza stelle, concentra ed emana il potere dell’Unità di tutte le altre pietre e dell’Assoluto.
Tutto in essa è contenuto nel silenzio e nella pace eterna. E’ il superamento della molteplicità nell’Unità.

L’Onice corrisponde al punto zero della matematica. In questa pietra, l’energia potenziale di tutta la manifestazione sta in assoluto riposo.

Secondo alcune tribù africane, l’Universo è sorto dalla grande esplosione di un minuscolo Onice. Tutto era addormentato al suo interno ed esplodendo, diede origine al mondo della manifestazione.
Per altre tribù, l’Onice era il “Sepolcro Sacro”, associato al fondo della Terra, dove stava il mondo dei morti.
Queste tribù assicuravano che quando qualcuno moriva, veniva portato all’interno da in immenso Onice, sotto la terra.
Per questa ragione, per loro, questa pietra era collegata al culto dei morti. Nei giorni sacri, quando volevano parlare con loro, organizzavano cerimonie intorno a enormi pietre nere di onice. Cantavano, ballavano e invocavano i morti all’interno della pietra.
Sia per rendere loro omaggio, o per chiedere protezione contro gli spiriti maligni e fortuna nella caccia o in guerra, le offrivano fiori e sacrifici. Ai suoi piedi deponevano cibo e molti doni. Le offrivano il miglior pezzo della caccia e se il capo di una tribù nemica era catturato, veniva sacrificato sulla pietra.
Nell’Onice stanno i misteri della morte e dell’aldilà, afferma la Tradizione. In essa si trova la saggezza degli antenati dell’uomo e dei primi popoli dell’umanità. In essa riposano i morti e gli dei.
L’oscurità di questa pietra e la voce della conoscenza suprema della divinità e la porta per le risposte ai misteri più venerabili.
Come da una finestra verso il mondo che va oltre la morte, gli antichi cercavano in essa le risposta a tutti i loro dubbi.
Data la sua enorme forza, l’Onice fu utilizzato pure come oracolo dai popoli antichi.
L’Onice è buono contro le energie negative. L’Onice è una pietra porosa e assorbente. Se la luce del colore nero significa l’unità primordiale, la sua ombra è l’ignoranza. E, attratta dall’ignoranza. E non dalla sapienza che si nascondono tra l’oscurità, le entità non evolute, le energie disequilibrate, le forze demoniache e i pensieri impuri tendono ad avvicinarsi ad esse.
Questa è la sua trappola: la pietra attrae magneticamente le energie negative, le assorbe e le dissolve nell’abisso dell’oscurità. Così come un pozzo senza fondo, le forze malefiche, nel penetrare nell’onice, si immergono nel vuoto del nulla e sono dissolte da questa pietra.
Così come l’Onice, pure l’Agata, una pietra essenzialmente legata ai pensieri, attrae a sé le forze mentali negative.
Se colui che porta l’onice è vittima di cattivi pensieri da parte di altre persone, con l’Onice si troverà protetto. Non sarà raggiunto da tali pensieri negativi, perché sarà l’Onice ad assorbirli e ad annullarli.
Quando è in contatto con una persona. L’Onice gli purifica l’aura. Assorbe e annulla le vibrazioni negative che tendono ad impregnare l’aura umana. Per questo è fondamentale portare con noi un’Onice quando dobbiamo entrare in contatto con persone o ambienti negativi.
Se lasciamo la pietra a casa negli angoli delle stanze o sotto i divani, l’Onice si incaricherà di purificare la casa, impedendo che le impurità astrali si accumulino, sia dopo la visita di una persona negativa, sia per causa dei nostri stesi pensieri, se non sono positivi. Se si colloca sotto il letto dove dormiamo, ci libererà dagli incubi.
Come pietra di potere l’Onice si comporta da buon amico con tutti quelli che le si avvicinano con buone intenzioni. L’Onice proteggerà colui che la porta, purificherà la sua aura e lo aiuterà a liberarsi dal male.
Questa pietra trasmette serietà, umiltà, fiducia. Senza neanche rendersene conto colui che la porta vedrà aumentare la sua forza spirituale, vedrà che molti dei suoi dubbi si chiariranno.
Questa pietra favorisce il carattere riservato che preserva dall’impulsività e porta armonia ai coniugi e alle relazioni professionali.
In ogni casa in cui vi è un’Onice regna fratellanza, poiché la pietra assorbe quanto può provocare disarmonia. A volte la pietra può arrivare ad esser sovraccarica, quando questo succede, la pietra avvisa il suo possessore sotto forma di intuizioni.

Ps. ( dato che su internet non trovavo un immagine più consona, ho voluto mostrarvi il mio cristallo personale che tra l’altro ho sul mio album collezioni private.

— Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...