Conoscere lo spirito Guida.

A tutti  noi sin dalla nascita viene assegnato uno spirito guida, esso può essere rappresentato da un totem animale o può trattarsi dello spirito defunto di una persona cara….nella mitologia si trovano diverse figure di spiriti guida e svariate testimonianze attuali ci portano a far pensare quando siano importanti per ognuno di noi con i loro cari consigli, oggi vedremo un pò come stabilire con esso un contatto e come imparare a conoscerlo.
Attraverso la meditazione che segue, potrete sperimentare da soli il contatto con il vostro Spirito Guida. Essi però non si mostrano mai in volto, ma potete vedere la loro figura ed i contorni del viso.
Le risposte alle domande (da porre non prima di tre mesi dal primo contatto con la Guida), possono venire sotto forma di immagini, parole o sensazioni fisiche, oppure tramite sogni o addirittura attraverso la parola di un amico. Nei tre mesi che dovranno trascorrere prima di porre delle specifiche domande, continuate a contattare la Guida, ripartendo da quello che più vi ha colpito durante il precedente contatto. In questo periodo potete chiedere allo spirito guida un aiuto generico, un sostegno per le vostre difficoltà attuali, e non è improbabile che la Guida vi darà il suo suggerimento di luce, anche se non è trascorso il tempo indicato per avere delle risposte.

Iniziate l’esercizio di meditazione accendendo un incenso, ed una candela blu. Procuratevi della musica rilassante, in quanto la Sound Therapy aiuta nel viaggio astrale che state per intraprendere.
Sedetevi in una posizione comoda, che vi permetta di tenere la schiena eretta, di fronte alla candela accesa ed avviate la musica.

Ponete per un attimo le mani sul cuore e collegatevi con la vostra rappresentazione del divino e chiudete gli occhi.
Adesso visualizzate un ingresso (accesso di caverna, porta di castello, apertura di albero, portone di un antico palazzo o maniero, un sentiero di boschi con un lungo corridoio irto d’alberi che nascondono il cielo, ecc), e fate in modo che si tratti di un luogo da voi visto realmente almeno una volta nella vita.

Entrate da questo ingresso, e percorrete il tunnel che porta all’uscita. Già dal momento in cui entrate immaginate l’uscita luminosa del tunnel. Se nel tunnel incontrate degli ostacoli, oltrepassateli a sinistra.

Una volta all’aperto, ovunque vi troviate, visualizzate un albero. La vostra Guida vi attende ai piedi dell’albero, e durante un periodo di circa tre mesi desidera soprattutto stabilire con voi una relazione di amicizia, di fiducia, di confidenza. Per questa ragione prendetele e fatevi prendere le mani, abbracciatela, restate seduti in sua compagnia come dei vecchi amici. Se smarrite il contatto richiamate alla mente l’immagine più piacevole che avete avuto della vostra Guida, e ripartite da lì. Normalmente dopo circa tre mesi si possono porre delle domande, ma sarà la vostra Guida stessa a farvi capire quando sarà il momento giusto. Quando la visualizzate, chiedetele se è la vostra Guida. Se lo è vi farà cenno di consenso, e proverete una sensazione di benessere e di amore da parte della Guida per voi. Chiedetele anche il suo nome, ed accettate il primo nome che arriva.

Quando siete stati abbastanza a lungo con la vostra Guida sarà lei a segnalarvelo o lo capirete da soli. Ripercorrete il tunnel all’indietro ed uscite dall’apertura dalla quale siete entrati.

Spero che l’esercizio vi sia stato utile per future esperienze.

— Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...